«

Stampa Articolo

Desiderio sessuale: la biologia e l’affetto.

 

Il desiderio sessuale è una delle dimensioni più complesse e determinanti della vita intima di una persona come di una coppia.

Che cosa si intende per desiderio sessuale?

Il desiderio sessuale è l’ anticipazione mentale di una situazione, di un incontro, di un gesto, oppure un ricordo di un rapporto sessuale passato.

Chiamatelo libido, attrazione, voglia, spinta, impulso, bisogno, passione!

Il desiderio ha molte sfaccettature.

 

Desiderio o Libido? Una prima importante distinzione.

  • Esiste il desiderio legato all’affettività, e ai sentimenti, in cui si desidera la presenza, la vicinanza e lo scambio dei gesti affettuosi, ed è sentito spesso dalla donna come premessa indispensabile al rapporto sessuale.
  • E il desiderio sessuale vero e proprio, ossia la ricerca del rapporto sessuale come momento ludico e non legato ai sentimenti.

Da cosa nasce il desiderio sessuale?

Prima importante dimensione del desiderio è quella biologica:

Alla base del desiderio, c’è lo stimolo biologico governato dagli androgeni, in particolare dal Testosterone, presente in concentrazione maggiore nell’uomo piuttosto che nella donna. Tale spinta ormonale risponde alla finalità riproduttiva.

La pulsione ormonale spinge a soddisfare il desiderio in qualsiasi modalità: dall’autoerotismo al rapporto sessuale breve, finalizzato alla scarica istintuale, dove il/la partner, che può essere, il/la coniuge come una prostituta, funge solo da mezzo per soddisfare un bisogno.

Altra importante dimensione è quella affettiva – psicologica:

La dimensione affettiva – psicologica è altrettanto determinante e può condizionare lo stimolo biologico, ampliandolo o spegnendolo. Questa dimensione, dalla quale nasce il desiderio, si sviluppa attraverso l’attaccamento al partner, il bisogno di vicinanza emotiva e di amore. Il desiderio è, in questo caso è funzionale per consolidare il patto amoroso, come se ogni volta che due partners si cercano, si dessero conferma del loro legame. Il desiderio anche se così apparentemente viscerale, è, invece determinante nel consolidare stabilità alla coppia. Esso, in questo caso, non ha un meccanismo ormonale a nutrirlo, bensì, la lontananza, i ricordi, le fantasie, l’amore, e un archivio di memorie a contenuto erotico.

 

Tra l’uomo e la donna il desiderio sessuale è diverso?

Assolutamente Si!

Nell’uomo, il desiderio sessuale segue un andamento costante, intenso e continuo e declina gradualmente solo nella tarda maturità.

Nella donna, il desiderio sessuale è discontinuo, anche nella giovinezza, e oscilla moltissimo in relazione ai diversi stati fisiologici e psicoemotivi del ciclo mestruale, manifestando una variabilità anche quotidiana. È condizionato dalle diverse fasi di vita, come la gravidanza, il puerperio, l’adolescenza e declina con la menopausa.

Perché tanta differenza?

Motivo di tale differenza è il testosterone, l’ormone più incisivo sul fenomeno passionale, che nell’uomo ha una concentrazione assolutamente superiore che nella donna. Per cui nella donna, il desiderio sessuale si manifesta in modo incostante e soprattutto molto vulnerabile agli effetti relazionali e quelli legati al contesto. Nell’uomo, l’alta concentrazione di testosterone, ne assicura la costante intensità.

Le donne sono più sensibili al contesto e l’andamento relazionale col proprio partner per cui sono spesso le più colpite e colpevolizzate nello sperimentare il calo del desiderio. Argomento che richiede un più ampio approfondimento e sul quale tante coppie sviluppano incomprensioni e sensi di colpa, che, nel migliore dei casi, li porta spesso a consultazione con un esperto.

 

Il desiderio sessuale può essere spiegato e osservato, ma anche rappresentato.

Le parole del poeta Costantino Kavafis possono illuminare:

Mio non sei stato né mai sarai,

credo,. Fu l’altro ieri:

uno sfiorarsi al bar, dirsi qualcosa,

niente di più; e già la pena provo

del rimpianto, confesso. Ma c’è talvolta

in noi dell’Arte, di mente tale eccesso

che un’ombra fuggitiva di piacere

trasformiamo in sostanza, ne facciamo

realtà palpabile. Così fu al bar,

l’altro ieri: complice in me una

ubriacatura misericordiosa,

in rapimento erotico ho vissuto

per mezz’ora, assoluto….

( Mezz’ora – C. Kavafis)

 

Letture consigliate:

email

Dettagli sull'autore

Ilaria Paoli

Psicologa Psicoterapeuta Rogersiana e Consulente Sessuale
Iscr. all’Ordine degli Psicologi della Toscana: n. 2860

Cell: 339 3654149
E-mail: ilaria.paoli@spazio-psicologia.com

Permalink link a questo articolo: http://spazio-psicologia.com/sex/desiderio-sessuale-la-biologia-e-laffetto/

Vuoi lasciare un commento?

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento