Come affrontare un periodo di disoccupazione con positività e autostima?

disoccupazione-autostimaLa situazione lavorativa attuale è dominata dal flagello della disoccupazione: un grande numero di individui che, nonostante la disponibilità o addirittura il desiderio di lavorare, risultano essere “non richiesti”, inutili ai fini produttivi e quindi per la società.

Il fenomeno si accompagna a quello della crescente mancanza di motivazioni al lavoro, un ampio calo dell’autostima e una visione negativa del futuro.

Ciò comporta la messa in discussione di tutti i pilastri dell’organizzazione sociale, a partire da quel principio di equivalenza fra reddito, lavoro e felicità che è stato l’asse portante delle moderne economie industriali.

La società sta cambiando: la stabilità lavorativa e le certezze contrattuali ci saranno sempre meno.

Oggi diventa importante saper affrontare al meglio quel periodo di cambiamento tra un occupazione passata e una futura, anche detto “disoccupazione“.

Forse per qualcuno di voi questa parola suona ancora come qualcosa di estremamente negativo, sinonimo di povertà, infelicità e isolamento. Ma è davvero così?

L’aurea negativa legata al termine disoccupazione deriva da concezioni molto lontane, basti pensare che prima dell’era industriale non esisteva il concetto di disoccupazione; tutti facevano qualcosa, chi più chi meno, ma ognuno aveva il proprio ruolo, la propria occupazione.

La rivoluzione industriale, sin dai primi tempi, è riuscita a separare e strumentalizzare la nostra società in due categorie contrapposte: i lavoratori e i disoccupati. I lavoratori sono i le persone “giuste”, i fortunati, i ricchi par contre le persone disoccupate sono coloro che “non valgono abbastanza”, i poveri, i disadattati.

Nell’epoca attuale, in conseguenza a tutti i cambiamenti sociali ed economici che viviamo tutti i giorni, è più giusto parlare di attività professionali e di collaborazioni che di occupazione.

Comprendere il momento di grande cambiamento storico in cui ci troviamo può rivelarsi utile per affrontare con positività un periodo di pausa dal lavoro, in attesa della prossima attività che ci coinvolgerà e appagherà appieno!

Come mantenere un buon livello di autostima durante un periodo di disoccupazione?

disoccupazione

Vediamo qualche consiglio pratico per sviluppare e mantenere alta la nostra autostima durante un periodo di disoccupazione.

  • Orientarsi all’azione: l’azione è ciò che permette all’autostima di emergere e svilupparsi.

Se non si fa niente difficilmente ci si sentirà bene con se stessi. Occorre agire!

Meglio fare attività in cui ci si sente capaci e che danno soddisfazione.

Le stesse che faresti nel tempo libero se lavorassi o di cui parleresti con i colleghi il lunedì mattina! Il periodo di disoccupazione non ha niente a che vedere con le tue capacità o il tuo modo di lavorare. Come sai è un periodo storico particolare, al giorno d’oggi capita a molte persone di affrontare un periodo di disoccupazione… quasi a tutti!

Se sei giovane con poca esperienza cerca di individuare i tuoi punti di forza strategici, le caratteristiche di te che fanno veramente la differenza: sviluppale e promuovile!

Se lavori già da tanti anni sfrutta questo periodo per pensare al tuo percorso di carriera, alla tua vita in generale e alla tua famiglia, stai veramente andando verso l’obiettivo che desideravi? Cerca di individuare i successi professionali ed economici che hai ottenuto e pensa che a breve li otterrai di nuovo. In che modo? Pian piano lo scoprirai ma l’importante adesso è AGIRE!

  • Credi nelle tue capacità: credi nella capacità di fungere da catalizzatore per un cambiamento positivo nella tua vita, per te e per gli altri.

Ghandi diceva: “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo“; non cercare scuse, non incolpare gli altri, il governo o le aziende! Non demoralizzarti!

Sei tu l’artefice della tua vita e sai bene che se saprai mantenere la tua positività questo periodo sarà solo un lontano ricordo! Sii consapevole delle tue azioni!

  • Assumi un atteggiamento di conquista: prova a pensare che in realtà in questo momento non hai un lavoro perché solo così potrai cogliere una nuova opportunità che sta per arrivare!

E’ come se ti trovi davanti ad un cancello chiuso che sembra impossibile da aprire, ma tu hai un ariete enorme con una grande testa di ferro.

Di cosa hai bisogno? Convinzione, tenacia, potenza.

Convinzione per mandare via tutti i pensieri deboli e ostacolanti, se sarai convinto otterrai anche la potenza e quindi la certezza che le tue abilità saranno sfruttate al meglio, dopodiché dovrai avere tenacia, perché sai bene anche tu che è solo questione di tempo!

  • Cura la tua immagine: fai vedere agli altri che sei una persona pacifica, tranquilla, sicura di sé e intelligente. Mostrati come qualcuno che ha buon gusto, che sa come conquistare l’attenzione dei propri interlocutori.

Cura il tuo look e la tua salute, pianifica le tue giornate, fa si che siano intense e ricche di positività! Dedicati a te stesso! Accetta il tuo ruolo nel mondo, forse in questo momento non hai più un ruolo dettato da un contratto ma hai un ruolo sociale importante! Non dimenticarlo! Coltiva le relazioni e sviluppane di nuove!

  • Fai parte di qualche club: cerca persone con interessi e passioni simili, frequenta un club, un associazione, un ritrovo.

Ce ne sono di tutti i tipi e potrai conoscere persone interessanti che entreranno a far parte della tua vita e magari chissà, diventare poi la chiave per il tuo prossimo lavoro! I contatti e le amicizie sono fondamentali, una giornata divertente e un numero di telefono valgono più di mille CV!

E tu vivi con positività il periodo di disoccupazione?

 

Per approfondire il tema:

email

Permalink link a questo articolo: http://spazio-psicologia.com/psicologia-2/current/come-affrontare-un-periodo-di-disoccupazione-con-positivita-e-autostima/

Vuoi lasciare un commento?

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento